We Care Forum

Switch to desktop Register Login

La Società Italiana di Endoscopia Digestiva (SIED) promuove un “nuovo” Modello di Accreditamento Professionale

modello accreditamento professionale siedLa SIED (Società Italiana di Endoscopia Digestiva) ha attivato nel luglio 2014 un progetto di Accreditamento Professionale che aveva come primo obiettivo quello di coinvolgere su base "volontaria" tutte le principali Componenti dei Servizi di Endoscopia Digestiva italiani.


Il Progetto prevedeva le seguenti fasi:

  • Formazione di un Gruppo di Progetto
  • Stesura del Manuale di Accreditamento
  • Formazione dei Valutatori
  • Effettuazione di 3 "site visit" sperimentali per validare il modello

Queste fasi sono state completate, come programmato, entro la fine del 2014 e, dopo avere apportato le modifiche resesi necessarie dalle evidenze riscontrate durante le prime 3 "site visit", il Gruppo di Progetto ha presentato, dopo l'approvazione del Consiglio Direttivo, la versione definitiva del Manuale di Accreditamento SIED in occasione del Congresso Nazionale FISMAD svoltosi a Bologna dal 25 al 27 marzo scorso.
In tale occasione il Prof. Italo Stroppa, Presidente SIED, ha riassunto le tappe fondamentali del Progetto annunciando ufficialmente che la fase progettuale era terminata e da Aprile sarebbero state accolte le prime adesioni dei Servizi di Endoscopia Digestiva a livello nazionale.

Partner "interessati" all'ottenimento di risultati positivi sono stati e saranno, anche nelle fasi successive, l'Associazione Nazionale Operatori Tecniche Endoscopiche (ANOTE) e KIWA CERMET ITALIA Ente di Certificazione selezionato dal Consiglio Direttivo SIED come Componente "terza" ed indipendente con il ruolo di testimone sistematico del rispetto delle regole definite nel Manuale di Accreditamento e del corretto comportamento dei valutatori durante le "site visit".

Uno dei presupposti principali di questo Progetto è stato quello di non creare inevitabili doppioni che si sarebbero andati a sovrapporre a percorsi già consolidati da anni in diverse regioni come quelli dell'Autorizzazione e dell'Accreditamento Istituzionale dove prevalentemente si sono affrontati con risultati molto eterogenei, da regione a regione, aspetti strutturali, tecnologici e organizzativi.
Il modello SIED si connota per una estrema flessibilità nell'approccio con le varie organizzazioni in relazione alla loro afferenza geografica, garantendo la massima attenzione agli aspetti professionali su tutti i Centri visitati e un'attenzione agli aspetti strutturali, tecnologici e organizzativi meno importante in relazione alla presenza o meno di percorsi di Accreditamento Istituzionale consolidati.

L'obiettivo principale di SIED nello sviluppo del Progetto è stato e rimane quello di fornire un prezioso supporto al miglioramento "continuativo" dei risultati raggiunti da ogni Servizio partecipante che passa inevitabilmente attraverso una grande attenzione ai modelli organizzativi applicati, ad una chiare definizione delle responsabilità, ad una sistematica attenzione allo sviluppo delle competenze professionali e ad una forte attenzione al corretto utilizzo delle risorse impiegate.
La partecipazione "attiva" della componente infermieristica, attraverso ANOTE, sia nella stesura del Manuale di Accreditamento sia nella presenza altamente professionale durante le "site visit" è garanzia ulteriore dell'affidabilità di questa iniziativa.

Altro elemento rilevante del Progetto è l'attenzione posta sul ruolo fondamentale che ha la Direzione del Servizio, sia medica sia infermieristica, sulla qualità finale delle performance professionali dell'intera equipe, in quanto solo attraverso la ricerca sistematica di un "lavoro di squadra" con responsabilità chiare e competenze in continuo sviluppo si potranno garantire questi risultati.

Seguiranno alcuni approfondimenti sui contenuti del Progetto e sugli sviluppi successivi con contributi degli attori principali che sono gli artefici del successo di questa iniziativa.

2013 - 2015 © WeCareForum

Top Desktop version